Bologna, Capoluogo della Regione Emilia-Romagna, è considerabile città d’arte per le tante attrattive su questo tema che propone ai visitatori. Arte ma anche grande centro culturale, tanto da aver rivestito il ruolo di Capitale Europea dell Cultura nel 2000 e nominata Città della Musica dall’Unesco nel 2006.

Com’è Bologna

Pur essendo capoluogo di una Regione parecchio popolosa, Bologna conta “solo” 388 mila abitanti. E’, quindi, una città molto vivibile e famosa per la facilità con cui si può girare come cantava Dalla “A Bologna non si perde neanche un bambino”.

Bologna è sede della più antica Università del mondo occidentale, l’Alma Mater Studorium e anche molto rinomata, per cui è scelta da molti studenti che desiderano studiare in una Università prestigiosa.

Questa città è anche nota per i suoi portici: sono complessivamente 40 i Km in cui si sviluppano i suoi portici e per le Torri che un tempo erano oltre 100 pur se oggi ne sono rimaste soltanto 24.

Cosa Vedere a Bologna

Bologna è piena di attrattive turistiche, Musei, Torri, Piazze, monumenti e Palazzi storici. Immancabile la Piazza più amata dai bolognesi per i quali rappresenta il punto di incontro preferito.

Parliamo di Piazza Maggiore alias Piazza grande ma per la toponomastica Piazza del Nettuno. Tre nomi, quindi, che identificano la medesima Piazza

Sul lato destro della Piazza si trova una fontana con la statua dedicata a Nettuno che dà il nome toponomastico alla Piazza. Il colpo d’occhio è notevole e la vivacità che si percepisce è coinvolgente.

Sulla Piazza si affacciano importanti e belli Palazzi storici: il Palazzo d’Accursio anche chiamato Palazzo  Comunale, il Palazzo dei Banchi e, in posizione centrale il Palazzo del Podestà che risale al 1200.

All’interno di Palazzo Accursio si trova la Biblioteca Salaborsa, molto interessante. Al di sotto della pavimentazione trasparente si ammirano testimonianze archeologiche come una Basilica, tre pozzi di acqua di falda, e altri reperti importanti.

E’ possibile la visita privata ma è anche possibile prenotare una visita guidata. Non esistono biglietti di ingresso ma è gradita una offerta libera.

Basilica di San Petronio

Si tratta della Chiesa di maggiore importanza nella città di Bologna. Le sue dimensioni sono straordinarie, una lunghezza di 132 metri, 60 di larghezza a un’altezza di 50 metri. Queste dimensioni la rendono una delle più grandi al mondo.

Vale la pena entrare e visitarla ammirando le tante opere d’arte  presenti. La visita è  libera ma se desideri scattare foto devi sopportare un contributo di 2 Euro.

Torre della Garisenda e degli Asinelli

Tra le 24 Torri rimaste su oltre cento originarie a Bologna, le più rilevanti sono certamente quelle della Garisenda e degli Asinelli, due torri vicine una all’altra, entrambe pendenti.

La torre della Garisenda è inclinata di 3,22 metri oltre la base e per la sua  forte inclinazione, ad evitare rischi di crollo, non è visitabile. la Torre degli Asinelli supera in altezza quella della Garisenda di oltre 50 metri. Con la sua altezza di 97,20 metri l’inclinazione appare maggiore ma è di soli 2 metri rispetto alla base.

La Torre degli Asinelli è visitabile salendo i suoi 498 gradini ma esistono problemi di incrocio tra chi sale e chi scende, essendo la scala unica e stretta. Una volta sceso dalla Torre avrai alcuni disagi con l’equilibrio perchè il corpo si adatta alla pendenza ma è un disagio che si risolve rapidamente.

Per salire sulla Torre occorre pagare 3€. Non esistono riduzioni ma l’accesso è gratuito per disabili, accompagnatori degli stessi e per i giornalisti. Il panorama sulla città è davvero notevole.

Come diciamo spesso, c’è molto altro da vedere, come ad esempio il Museo Civico Archeologico con tantissimi reperti egizi, etruschi, greci  e Romani. Lo spazio a disposizione è poco, per cui a malincuore dobbiamo limitarci a quanto segnalato.

Di admin