Horizon Forbidden West

Horizon Forbidden West è sicuramente il gioco del momento; si tratta di un videogioco del 2022 che ha conquistato gran parte dei videogiocatori, in virtù di un impianto di action RPG che ha permesso a tutti gli amanti del titolo di immergersi in una realtà pregna di tantissimi elementi notevoli: open world, capacità di costruire, migliorare e potenziare armi, sacche e trappole, trama di grande livello e tantissimi missioni secondarie, collezionabili e tanto altro ancora. A proposito dei collezionabili, oggetti fondamentali da raccogliere nella mappa per mezzo di astuzia, pazienza e skill, essi sono necessari affinché si ottenga il platino nel videogioco, ottenuto solo a seguito di tutti i trofei vinti. Tuttavia, come si può tranquillamente notare su siti per giocare al gratta e vinci e piattaforme di videogiochi online, alcuni videogiocatori hanno difficoltà ad ottenere alcuni di questi stessi: quali sono i collezionabili più difficili da ottenere e come possono essere riscattati? Ecco tutto ciò che c’è da sapere a tal proposito. 

Scatole nere

Le scatole nere sono sicuramente tra i collezionabili più difficili da ottenere nella mappa di Horizon Forbidden West. Non si tratta di oggetti difficili da riscattare, dal momento che bisogna semplicemente identificare il punto in cui si trovano e prenderle con un semplice tasto del proprio joypad. Tuttavia, la sfida complicata sta nel trovarle sulla mappa, dal momento che non vengono segnalate direttamente come oggetto ma devono prima essere identificate per mezzo del Focus. Ciò significa che bisogna essere abbastanza vicini all’oggetto affinché, utilizzando il Focus, si possa captare un segnale che porta verso una determinata direzione. 

Una volta fatto ciò, le scatole nere potranno essere prelevate: ogni scatola nera permette di ascoltare una registrazione differente degli eventi che hanno riguardato il disastro aereo dei predecessori, che hanno sfidato le macchine andando incontro a tragedia. Inoltre, le scatole nere possono essere barattate (solo in uno specifico punto della mappa che corrisponde alla zona del trono di Hekarro) con oggetti particolarmente utili, tra cui parti di macchine leggendarie che permettono di potenziare armi o sbloccare l’override su macchine particolarmente grandi e complesse. Se non si ha la pazienza di spostarsi su tutta la mappa in attesa del segnale, si può tentare la fortuna scegliendo uno dei numerosi punti interrogativi che compaiono sulla mappa di Horizon, sperando che corrisponda a una scatola nera. 

Droni 

Discorso analogo a quanto precedentemente indicato c’è da farlo per quanto riguarda i droni, che – inseriti all’interno di uno specifico sistema presente nella Base, in prossimità dell’ologramma di Gaia – permettono di ricostruire uno scenario naturalistico di diverso genere, in base al tipo di territorio (pianura, montagna, deserto) che si vuole ottenere. Anche i droni non vengono segnalati direttamente sulla mappa ma bisognerà avere la fortuna di trovarsi nel luogo specifico per identificarli. A differenza delle scatole nere, per essere prelevati dovranno prima essere agganciati (semplicemente saltando verso il drone in movimento) in un momento specifico in cui i droni si fermano, raggiungendo una posizione favorevole che, di solito, si trova tra rocce, alberi o costruzioni. 

Il problema nell’ottenere i droni si riscontra nelle zone, spesso popolate da grandi macchine che interferiscono o che minacciano la propria sopravvivenza: il consiglio è quello di fare il più velocemente possibile, magari servendosi di un Solcasole per piombare direttamente sul drone in movimento (evitando di raggiungere il luogo specifico predisposto dalla mappa) e volando subito via evitando scontri. 

Ornamenti

Ultimo tra i collezionabili più difficili da trovare su Horizon è il classico ornamento che si ottiene dai relitti del mondo antico. A differenza dei primi due collezionabili, trovare i relitti è semplice dal momento che vengono segnalati sulla mappa: tuttavia, superare i relitti richiede molta pazienza nell’analizzare il territorio, le strutture antiche e le diversi parte che dovranno essere messe insieme, affinché Aloy possa spostarsi e raggiungere la reliquia. Pur provando a volare dall’alto sulle zone interessate ci sarà comunque bisogno di un codice di accesso alla struttura contenente l’ornamento, che può essere trovato solo analizzando i punti dati presenti nella struttura. Sul web esistono diversi video tutorial che spiegano come muoversi ma, ovviamente, il consiglio è quello di armarsi di pazienza e tentare. 

Di admin