La Cirrosi epatica è una patologia del fegato piuttosto pericolosa e causa di morte nella maggior parte dei casi in cui si sviluppa. I sintomi iniziali possono essere talmente lievi o addirittura assenti, per cui la diagnosi è ritardata e sovente avviene quando ormai è tardi per intervenire efficacemente.

Cosa é il fegato

Il fegato è un organo di vitale importanza per la vita delle persone. La sua importanza è tale che la natura ha previsto meccanismi di autorigenerazione, il fegato è capace di riformare porzioni lese o rimosse chirurgicamente per vari motivi.

Purtroppo questa capacità autorigenerante del fegato viene meno nella cirrosi che va sempre in progressione togliendo funzionalità al fegato stesso.

Il fegato svolge molte diverse funzioni tra cui combattere infezioni, elaborare grassi e diverse sostanze, regolare ormoni, elaborare farmaci e regolare l’assorbimento di molte vitamine, quelle liposolubili come le vitamine A, K, D e E.

Il  Fegato ha anche funzioni primarie nel controllo dei meccanismi di coagulazione, intervenendo nella prevenzione di sanguinamenti ed emorragie interne. Anche il cervello può essere danneggiato da un cattivo ed insufficiente funzionamento del Fegato, tanto che in questi casi si parla di encefalopatie epatiche.

Cosa è la Cirrosi

Il fegato è formato da cellule specializzate, gli epatociti, che svolgono le funzioni per cui sono previsti dalla natura. Evidente che il fegato è soggetto a potenziali rischi di lesioni, visto che praticamente tutte le sostanze, utili e tossiche, passano da qui.

Quando gli insulti superano la capacità di resistenza delle cellule del fegato, di fatto si creano delle cicatrici sull’organo e se queste progrediscono nel tempo, la stessa circolazione del sangue nel fegato subisce danni, arrivando anche a non irrorare più porzioni più o meno grandi dell’organo.

Quando gli esiti cicatriziali diventano gravi, il fegato riduce drasticamente il suo funzioinamento e si evidenziano diversi sintomi. Parimenti si possono dimostrare tali lesioni attraverso indagini diagnostiche strumentali o anche soltanto con la visita medica accurata.

Questo è il caso della Cirrosi e si comprende con questo come spesso nella fase iniziale i sintomi siano talmente lievi da essere assolutamente trascurabili e come gli stessi si evidenzino quando le cicatrici del fegato sono ormai parecchio estese.

Cause della Cirrosi

La maggior parte dei casi di cirrosi sono da attribuire all’abuso di alcool o sostanze tossiche illegali o ancora da Epatiti, soprattutto l’Epatite C.  Oltre a questo la casistica presenta casi di cirrosi anche per altre cause come altre malattie che provocano danni al fegato, l’uso di farmaci per periodi significativi come i corticosteriodei e altri.

Occorre comunque non demonizzare l’alcool. In generale un buon bicchiere di vino a pasto fa bene sotto molti aspetti ma quando il consumo diventa eccessivo e soprattutto continuato per molti anni, ecco che il fegato potrebbe patirne ed avviarsi nel percorso che posta alla Cirrosi.

Sintomi e cura della Cirrosi

Spesso i primi sintomi che si avvertono nei casi di cirrosi sono:

  • Mancanza di appetito
  • Prurito generalizzato
  • Nausea

Successivamente, con il peggiorare della malattia, possono insorgere anche:

  • Ittero
  • Vomito, spesso anche con sangue
  • Feci scure e catramose
  • Accumulo di liquidi nell’addome (ascite) e nelle gambe.

La prima cura assoluta,  una volta accertato che la causa va ricondotta ad abuso di alcol o altre sostanze illecite, è l’astinenza da tali comportamenti.

Importante è anche impostare un’alimentazione adeguata e sana dal momento che sovente si è riscontrata una concomitante presenza di malnutrizione nelle persone con Cirrosi. Qualora si sviluppi ascite o edemi alle gambe occorre ridurre drasticamente l’introduzione di sodio, quindi dimenticarsi o quasi il sale.

Vitamine e altri farmaci anche da banco possono incidere sulla Cirrosi per cui è necessario rivolgersi al medico prima di assumere qualsiasi farmaco o vitamina. Peraltro il medico potrà prescrivere dei Beta-bloccanti o dei nitrati per diminuire l’ipertensione portale che si  sviluppa facilmente nei casi di Cirrosi.

Di admin